Inclusività e bisogni educativi speciali

Immagine 1

«La scuola è attualmente l’unica istituzione pubblica in Italia ad offrire al bambino con autismo la possibilità di fruire di un intervento educativo individualizzato e continuativo per un consistente numero di ore giornaliere.
È chiaramente una risorsa preziosa per tutti, ma per un bambino, un adolescente, un giovane adulto con bisogni speciali rappresenta attualmente uno dei pochi contesti concreti ove apprendere e sperimentare con sistematicità una serie di abilità relazionali, comunicative e di autonomia, giorno dopo giorno, anno dopo anno.»

(da Autismo e bisogni educativi speciali, a cura di Marco Pontis, Franco Angeli)

marco pontis ok

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.